Mentre il mondo delle criptovalute continua la sua espansione, in molti si chiedono quali sono le migliori app crypto per agire nel settore in tutta semplicità, direttamente dal proprio smartphone. Infatti, in parallelo, anche il numero di applicazioni di criptovalute cresce, sia per i dispositivi Android che iPhone, e per questo la ricerca può diventare ardua. Soprattutto per i nuovi utenti (i neofiti) che, data la poca esperienza, l’immensa offerta di informazioni nel web, potrebbe metterli in totale confusione.

In questo articolo discuteremo le 3 top migliori crypto app di Binance, Coinbase e Kraken, ma prima ecco una serie di consigli da tenere in considerazione nella propria ricerca.

Come scegliere la migliore crypto app: le funzionalità da considerare

In generale, le crypto app servono per comprare, conservare, vendere o scambiare le criptovalute dal proprio smartphone. Servono proprio per semplificare la vita del crypto-user. Inizialmente nate come solo app Bitcoin, ad oggi il continuo sviluppo informatico ha prodotto applicazioni che coinvolgono molteplici funzionalità, in alcuni casi uguali alle piattaforme web di base. Infatti, sono diverse le tipologie di operazioni crypto che si possono eseguire sulla stessa applicazione, come l’acquisto e la vendita da/a valute fiat o entrare nell’exchange per eseguire il trading crypto-crypto. La valutazione, dunque, inizia proprio dall’obiettivo dell’utente, confrontando poi anche i fattori-chiave quali commissioni, tempistiche, sicurezza e tutti i servizi offerti, scegliendo la migliore app crypto in base alle proprie necessità.

Obiettivi: observer, holder e trader

Il primo passo da considerare nella ricerca delle migliori crypto app è il proprio obiettivo. Per chi ancora è alle prime armi e vuole solo raccogliere informazioni, gli observer, esistono delle applicazioni che mostrano solo il tracker delle criptovalute e cioè il valore della crypto in quel momento.Per gli holder (colui che acquista la criptovaluta per tenerla nel lungo termine) e i trader (colui che compra e vende criptovalute nel breve termine), le crypto app sono invece più interattive. L’holder potrebbe avventurarsi sulle applicazioni di custodia crypto che permettono l’acquisto e vendita tramite valute fiat, come ad esempio EUR/BTC (euro/bitcoin) o ETH/USD (ethereum/dollaro americano). In genere, le app dedicate agli wallet mostrano un numero limitato di criptovalute da poter acquistare. Il trader, invece, più ampio di vedute e voglioso di cogliere le opportunità dell’intero mondo crypto, si cimenterà nelle crypto app degli exchange. Sono già attive numerose applicazioni in grado di offrire sia le coppie fiat/crypto che le coppie crypto/crypto.

Regolamentazione e Sicurezza

Il mondo delle criptovalute è ancora non regolamentato ma le piattaforme e, quindi le applicazioni, devono rendere conto al quadro legale del Paese in cui operano. A tal proposito, alcune app possono non essere disponibili sul proprio territorio ma famose e ampiamente utilizzate in altri Paesi. Non solo, anche la sicurezza merita la dovuta attenzione. La tracciabilità delle transazioni crypto diventa molto difficile, oltre che le stesse sono irreversibili (una volta avviata non è possibile modificarla). Questo potrebbe rendere volubile tutti quegli exchange o wallet che non offrono maggiori sicurezze di protezione all’account utente. Il rischio degli attacchi hacker, o truffatori, è dietro l’angolo. Quindi, includere nella ricerca le applicazioni che offrono gradi maggiori di sicurezza come il 2FA (Autenticazione a due fattori), la crittografia back-end è un buon inizio per mantenere salve le proprie valute digitali.

Commissioni a confronto

Alcune applicazioni hanno delle commissioni differenti rispetto la stessa piattaforma web di base (exchange o wallet). Questo succede perché la funzionalità integrata nell’app potrebbe avere costi di gestione diversi e quindi vengono ammortizzate con le fee. Un altro fattore da considerare è, invece, la tradizionale commissione di transazione.Per ogni scambio, che sia crypto-crypto (come BTC/ADA) o crypto-fiat (EUR/ETH o XRP/USD), ogni applicazione si trattiene la sua commissione, oltre la fee della blockchain (quando richiesta). Dunque, per scegliere la migliore app crypto, indubbiamente le commissioni sono un fattore chiave.

Dati in tempo reale

La volatilità dei prezzi dei mercati delle criptovalute sono le informazioni chiave per le strategie e decisioni di investimento e di trading. Questo movimento continuo del prezzo incide fortemente sui dati aggiornati mostrati all’utente. A tal proposito, il rischio di visualizzare dati diventati già obsoleti è molto alto. Per questo, l’applicazione crypto, sia nel caso dei tracker che nel trading, deve essere necessariamente aggiornata al secondo, con una rapida e trasparente trasmissione dei dati.

Servizi offerti e market cap

Un altro metodo di valutazione è poi dato dall’insieme dei servizi offerti dall’app: staking di criptovalute, operazioni articolate di trading o l’inclusione di altri strumenti finanziari (come ad esempio i Futures). Ci sono, infatti, alcune applicazioni pioniere del settore crypto che offrono la possibilità di ricevere monete gratis o di partecipare al lancio di nuovi token nella loro fase ICO (Initial Coin Offering) o di minare le crypto. Oltre i servizi offerti dalla crypto-app, anche la sua capitalizzazione di mercato è un altro fattore economico che prova con i numeri (o in soldoni) il volume dell’utenza della piattaforma, creatrice dell’applicazione.

Le top 3 migliori crypto app per il trading oggi

Binancebinance coin verwachting: un vulcano di servizi e coppie di trading di criptovalute

Con la più grande offerta di numero di criptovalute e coppie di trading, e senza bisogno di presentazioni, Binance è la migliore crypto app per il trading in assoluto. Piazzato alla prima posizione per capitalizzazione di mercato, con un volume giornaliero sui 20 miliardi di dollari, l’exchange di Binance s’è fatto il suo nome nel mondo crypto coprendo una vasta gamma di territori, a livello globale. Anche se opera senza una licenza, ci sono diverse salvaguardie in atto per garantire che l’account sia sicuro. Come il 2FA, whitelisting degli indirizzi, cold storage, strumenti anti-phishing e “SAFU”. La sua applicazione, compatibile con i dispositivi iOS e Android, è perfettamente in sintonia con la piattaforma web, sia in termini di tempistiche di dati mostrati che di commissioni competitive. Binance non offre prodotti CFD, ma anzi offre acquisto e vendita di criptovalute nel senso più tradizionale. Aggiornata al secondo, anche la migliore crypto app Binance conta ben 1144 coppie di trading, incluso coppie fiat/crypto, utilizzabili direttamente dallo smartphone. Per i neofiti del settore, Binance offre la possibilità di accedere all’applicazione visualizzando solo l’interfaccia Lite. In questo modo, i nuovi utenti possono procedere in maniera più semplice, eseguendo le operazioni basiche dell’exchange, senza confondersi con tutto il resto dei servizi offerti. L’interfaccia Pro, infatti, visualizza lo staking di criptovalute, gli altri strumenti finanziari integrati e i pool di mining. Binance partecipa anche alle IEO “Initial Exchange Offering”. Insomma, un vero vulcano di servizi, tutti a disposizione dell’utente sul proprio smartphone.

Coinbase: l’app user-friendly per eccellenza dedicata ai principianti

Al secondo posto tra le top 3 migliori crypto app c’è un altro leader del settore crypto: l’applicazione di Coinbase. Con la sua interfaccia intuitiva e più semplice da utilizzare rispetto tutte le altre, rimane l’applicazione user-friendly per eccellenza, ricca di strumenti essenziali per il trading di criptovalute e dedicata soprattutto ai principianti. Con commissioni di deposito e di transazioni un po’ più care rispetto Binance, l’app di Coinbase offre agli utenti poche funzionalità di trading di alto livello, rimanendo pertanto alla portata di qualsiasi utente. A livello legale, Coinbase è registrata presso la FinCen come Money Service Business, e pertanto segue di base la regolamentazione statunitense e le relative norme antiriciclaggio e il KYC. Sotto un’ottica di sicurezza, l’applicazione utilizza il 2FA ed il Vault, che mette un blocco temporale di 48 ore su tutte le richieste di prelievo. Non solo, Coinbase offre anche la possibilità di bloccare l’app con un codice di accesso, o disabilitare da remoto l’accesso all’app su un determinato smartphone, se questo viene perso o rubato. L’app di Coinbase offre l’acquisto e lo scambio delle seguenti crypto: Bitcoin (BTC), Bitcoin Cash (BCH), Ethereum (ETH), Ethereum Classic(ETC), Litecoin(LTC), Basic Attention Token (BAT), 0x, (ZRX)* e USD Coin (USDC). Per i più esperti di trading, invece, è disponibile anche l’app Coinbase Pro, la versione mobile dell’exchange di Coinbase. Coinbase Pro è al secondo posto anche per capitalizzazione di mercato con un volume giornaliero sui 2 miliardi di dollari. In questo senso, alcune funzioni disponibili sulla piattaforma web di Coinbase Pro, potrebbero non essere accessibili o avere un’utilità limitata nella Coinbase Pro Mobile App.

Kraken logoKraken: l’elegante interfaccia costruita dai trader per il trading

Il bronzo di questa top 3 migliori app di criptovalute se lo aggiudica Kraken: l’elegante interfaccia costruita dai trader per il trading. Come per Coinbase, anche Kraken vanta di due applicazioni: una per l’acquisto delle crypto principali per i principianti e l’app Kraken Pro predisposta, invece, per i più esperti di trading. Kraken offre commissioni competitive e un range di più di 30 crypto tra cui scegliere. Un’altra peculiarità è che l’app Kraken Pro si connette direttamente all’account Kraken utilizzando una chiave API, invece del classico nome utente e password. Anche la piattaforma exchange di Kraken tiene alta la bandiera in merito alla sua capitalizzazione di mercato, piazzandosi al quarto posto, con un volume giornaliero di 800 milioni di dollari. La sicurezza account è garantita anche in questo caso dal 2FA e altre chiavi crittografiche.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *